esta richiesta
esta stati uniti

esta richiesta

Esta America | visto Americano: autorizzazione al viaggio

Esta America | Viaggio senza Visto

A partire dal 12 gennaio 2009 le persone che effettuano viaggi negli Stati Uniti sulla base del Visa Waiver Program, che consente di partire senza l’ottenimento di un visto, (VWP - Visa Waiver Program), dovranno procedere alla richiesta di un’autorizzazione al viaggio elettronica, (ESTA -Electronic System for Travel Authorization) prima di salire su qualsiasi mezzo di trasporto per gli Sati Uniti. Dal 8 settembre 2010 l'ESTA è a pagamento, questa operazione si può effettuare mediante carta di credito al momento della richiesta dell’autorizzazione che ha una validità di due anni, o fino a quando non scade il passaporto.

La pratica si effettua con molta facilità in quanto viene spiegato tutto in maniera dettagliata sul sito web dell'Ambasciata statunitense anche in lingua italiana. Senza dubbio si tratta del modulo antecedente denominato I-94W, quello che era consegnato sul mezzo di trasporto prima di atterrare negli USA. Sempre consultando la pagina web troverete la guida in italiano che faciliterà la vostra compilazione.

È bene tenere presente che l’autorizzazione ESTA non garantisce l’esclusivo ingresso negli Stati Uniti, ma permette soltanto di prendere un qualsiasi mezzo di trasporto diretto negli USA - Per poter effettuare un viaggio negli Stati Uniti senza dover per forza farsi rilasciare un visto, all’interno del programma "Visa Waiver Program - Viaggio senza Visto", c’è bisogno di munirsi dei seguenti documenti: passaporto elettronico con chip inserito nella copertina, passaporto rilasciato nel nostro paese dal 26 ottobre 2006; passaporto a lettura ottica rilasciato prima del 26 ottobre 2005 e se, nella circostanza di rinnovo dopo i 5 anni, ammesso che siffatto rinnovo è stato conseguito prima di questo periodo; passaporto con foto in digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

Per rientrare al’interno del programma "Visa Waiver Program" (Viaggio senza visto) si devono presentare le seguenti circostanze: viaggiare solo per scopi di affari e/o turistici. Effettuare una permanenza negli Stati Uniti per non più di 90 giorni. Possedere un biglietto di rientro nel proprio paese di provenienza. Altresì ricordate che il passaporto deve essere in corso di validità: la data di scadenza deve essere successiva alla data fissata per il rientro in Italia ed essere almeno di 6 mesi. Se il rientro dagli Stati Uniti non si verifica entro 90 giorni, questa situazione potrebbe compromettere un eventuale altro viaggio negli Stati Uniti. Se non si presenta una delle suddette circostanze, o in caso di viaggio non ammesso, bisogna necessariamente richiedere un visto.

Visti. Il visto di non immigrazione si richiede presso l'ambasciata o la sede consolare di pertinenza collocati in Italia, e abbiamo diversi tipi: B1/B2 per ragioni di affari o turistiche, F e M per studenti, J e Q per ricercatori, studenti, o scambi culturali H, L, O e P per lavoratori dipendenti momentanei, C1 di transito verso altri Stati, C1 / D per membri di equipaggio (aereo o marittimo), R per lavoratori in ambito religioso, I per rappresentanti dei media E per commercio o attività finanziarie, A, G e NATO per diplomatici o per motivi di servizio Per saperne di più vi consigliamo di visitare il sito web dell'ambasciata us embassy.it. Tipologie di ingresso: Sul mezzo di trasporto che avete utilizzato per effettuare il viaggio vi sarà consegnato un modulo da compilare in tutte le sue parti chiamato Custom Declaration, il modulo I-94w(verde) non viene più utilizzato dal mese di luglio 2010. Custom Declaration. Si tratta del modulo di frontiera americano.